CASEIFICIO

A Gravina in Puglia, 
il tuo caseificio da oltre 20 anni 

Ogni giorno il caseificio di Gravina in Puglia sforma alcuni dei formaggi locali più rinomati. Il segreto della bontà dei prodotti a marchio La Goccia del Latte è la materia prima di qualità e un processo produttivo che tiene ancora conto dei metodi tradizionali. Sei pronto a un appassionante viaggio che ti porterà dal latte appena munto alla degustazione dell'impareggiabile Pallone di Gravina?

La pastorizzazione

Dopo la mungitura, a contatto con l'aria, il latte viene contaminato da batteri potenzialmente dannosi. Il processo di pastorizzazione operato dal caseificio di Gravina in Puglia serve proprio a eliminare la carica batterica patogena: il latte viene portato alla temperatura di 72° C per 15 minuti. Questo passaggio è fondamentale per i formaggi con stagionatura inferiore ai 60 giorni e preliminare all'eventuale innesto di batteri controllato per facilitare la fermentazione della materia.
pastorizzazione
cagliata

La cagliata

Con l'aggiunta della giusta dose di caglio o coagulante di origine animale o vegetale il caseificio di Gravina in Puglia dà il via alla coagulazione del latte. Il liquido assume una consistenza gelatinosa, dalla quale dovrà essere spurgato il siero in eccesso attraverso la cosiddetta "rottura", che utilizza attrezzature tradizionali in legno. Questo processo varia in base al tipo di formaggio da ottenere, se a pasta dura, semidura o molle.

La stagionatura 

La pazienza del casaro viene esercitata nella fase di stagionatura. Presso il caseificio di Gravina In Puglia le forme di cacio sono sottoposte a un periodo variabile di maturazione affinché subiscano le necessarie trasformazioni organolettiche, microbiologiche e fisiche che determinano la specificità degli aromi, della consistenza e del sapore di ogni prodotto caseario.
pezzo di formaggio tagliato con olive  a contorno
Share by: